Una nuova cura per i dolori mestruali

Una soluzione ai dolori mestruali

Con mia soddisfazione posso dire che i dolori mestruali hanno trovato nella loro strada una nuova terapia per essere eliminati.

Dopo anni di interventi su pazienti che soffrivano di dolori mestruali che procuravano loro disagio e sofferenza, a volte talmente forte da dover restare a letto per due giorni, attraverso la Riflessologia Plantare tutto questo non esiste più.

Basta con i cosidetti FANS antinfiammatori non steroidei, pillola anticoncezionale, terapie ormonali che hanno lo scopo di interrompere temporaneamente nei casi più gravi il ciclo mestruale, tutto questo deve evolversi con altri tipi di terapie non invasive che danno la possibilità alle pazienti di non avere effetti collaterali sul proprio organismo.

Attraverso la Riflessologia Plantare si attua una terapia del dolore e allo stesso tempo si agisce sull’organismo per ristabilire un equilibrio (omeostasi) che prima non c’era.

Attraverso la terapia riflessologica plantare agisco direttamente sui punti riflessi dell’utero, delle ovaie, e del linfatico. La terapia riflessologica plantare deve durare almeno per due cicli mestruali, una volta alla settimana. Al termine  istruisco la paziente ad autotrattarsi nel caso in cui dovesse avere, in futuro, una ricaduta nel dolore che però non sarà più forte come prima. Il successo di questa terapia è che agisce nei punti riflessi di tutto il nostro organismo, non abbiamo bisogno di antidolorifici, di cortisone o altro, i nostri organi producono tutto quello di cui abbiamo bisogno basta stimolarli.

L’augurio è che la medicina dia più spazio a questo tipo di terapie manuali smettendo di fare finta che non esistano, ed informare i pazienti su medici, terapisti o cliniche che le applicano.